accesso utente

secondo left

CONGRESSO ANPIG 15 dicembre 2017

Il Glaucoma rappresenta una delle principali cause di cecità irreversibile. La prevalenza della malattia è di circa il 2% e si calcola che i 60 milioni di malati nel mondo oggi, diventeranno in 10 anni 80 milioni.

Lo scopo della terapia del glaucoma è preservare la funzione visiva principalmente riducendo la pressione oculare.           
La  terapia topica, grazie ad una ampia varietà di farmaci, è in grado di controllare una elevata percentuale di pazienti
glaucomatosi, tuttavia, una grande attenzione va posta alla perdita di efficacia dei principi attivi quando la malattia è
particolarmente aggressiva o dura da molti anni. Grande importanza hanno anche i possibili effetti collaterali sistemici legati a patologie preesistenti o alla interazione fra farmaci già in uso dai pazienti. L’utilizzo per lunghi periodi di colliri che controllano il tono oculare ha portato in alcuni casi, sindromi da disconfort o vere e proprie alterazioni della
superficie oculare , queste, hanno fatto entrare nelle terapie dei glaucomatosi anche colliri lubrificanti.

La neuroprotezione, è stata  confermata come utile nel contrastare o rallentare i danni della malattia ed entra nelle cure  sistemiche del glaucoma come composto integrante e non come integratore alimentare.

Lo scopo della riunione è offrire una informazione ed un dialogo fra sanitari e pazienti sulle attuali cure mediche del
Glaucoma, compresi gli effetti collaterali ed i rimedi a questi. Fra le relazioni le prospettive future per cure e gestioni
alternative alle attuali, con una attenzione particolare alla informazione e consapevolezza dei pazienti.

 

Fondazione Carigo Via Carducci, 2. Gorizia

Venerdì  15 Dicembre 2017


13.30 – 19.00

 

14,15  Prima Sessione:  ABBASSARE LA PRESSIONE OCULARE E 

                                        PROTEGGERE IL NERVO OTTICO.

Introduzione al tema a cura dei Moderatori.

Presidente: Prof. Beatrice Brogliatti Università di Torino Moderatori: 
Prof. Giovanni Calabria Università di Genova,   Dott. Alessandro Giurissa Chirurgo Vicepresidente ANPIG

 Il Glaucoma rappresenta una delle principali cause di cecità irreversibile. La prevalenza della malattia è di circa il 2% e si calcola che i 60 milioni di malati nel mondo oggi, diventeranno in 10 anni 80 milioni. Lo scopo della terapia del glaucoma è preservare la funzione visiva riducendo la pressione oculare, principale fattore rischio.           

14,30   Dott. Paolo Brusini  Casa di Cura Città di Udine

Il tono oculare: le indicazioni, controindicazioni e gli effetti collaterali  
               sistemici dei colliri per il glaucoma

La terapia topica, grazie ad una ampia varietà di farmaci, è in grado di rallentare la progressione del danno glaucomatoso in una elevata percentuale di pazienti, tuttavia, una grande attenzione va posta alla perdita di efficacia dei principi attivi quando la malattia è particolarmente aggressiva o dura da molti anni. Grande importanza hanno anche i possibili effetti collaterali sistemici legati a patologie preesistenti o alla interazione fra farmaci già in uso dai pazienti.

Malattie sistemiche come asma, cardiopatie con disturbi della conduzione del ritmo, relativamente frequenti nella terza età, non solo possono rendere inutilizzabili alcuni dei farmaci più efficaci per il glaucoma, ma, possono addirittura rendere la terapia locale anti-glaucomatosa dannosa per la salute.
14.50   Dott.ssa M. Teresa Dorigo Università di Padova
          Il nervo ottico:
i meccanismi della neuro-degenerazione e tutti i
             farmaci per la Neuro-protezione nel glaucoma.  

La neuroprotezione, è stata confermata come utile nel contrastare o rallentare i danni della malattia ed entra nelle cure sistemiche del glaucoma come composto integrante e non come integratore alimentare.
15.10    Discussione sugli argomenti sopra trattati

15.40    Seconda Sessione: LE PROSPETTIVE FUTURE

Introduzione al tema a cura dei Moderatori

Presidente:  Prof.  Luca Chittaro Dep. of Math., Computer Science University of Udine. Director of the Human-Computer Interaction Lab

Moderatori: Prof.  Beatrice Brogliatti Università di Torino, Prof.  T. K. Shah Centro Fisica Teorica Trieste

Fra le relazioni le prospettive future per cure e gestioni alternative alle attuali, con una attenzione particolare alla informazione e consapevolezza dei pazienti. Saranno composti piccoli gruppi di lavoro in collaborazione con i pazienti per testare la compliance.

15.50   Dott.ssa Francesca Pasutto Institute of Human Genetics Friedrich-Alexander-University of
                        Erlangen-Nürnberg
         
          Prospettive future e Genetica.
                Identificazione di mutazioni genetiche per sviluppare nuove modalità terapeutiche.

 16.10    Dott.ssa Daniela Paoli Centro Glaucoma Monfalcone-Gorizia
            
Ing. Pietro Basso Università di Udine

              L’Ambulatorio Virtuale: prove pratiche, utilizzo MyGlaucoma (risultati) e  
              My Visual Field
Con i Consulenti Informatici Prof. Paolo Benoli, Prof. Franco Michelin

16.30    Discussione sugli argomenti sopra trattati.

 

16,45    Terza Sessione:     I SINTOMI LOCALI SECONDARI ALLA
                                         TERAPIA E LE ESPERIENZE PERSONALI
.

Introduzione al tema a cura dei Moderatori.

Presidente: Prof.  Giovanni Calabria Università di Genova, Moderatori:   Prof.  Beatrice Brogliatti Università di Torino, Dott.  Stefano Vita Direttore Reparto Oculistico di Monfalcone-Gorizia

 L’utilizzo per lunghi periodi di colliri che controllano il tono oculare ha portato in alcuni casi, sindromi da disconfort o vere e proprie alterazioni della superficie oculare, queste, hanno fatto entrare nelle terapie dei glaucomatosi anche colliri lubrificanti, che di fatto diventano parte della terapia del paziente glaucomatosa.

17.00   Dott.ssa Odilla Vattovani  Centro Glaucoma Università di Trieste  

 Occhi rossi e Superficie Oculare: gli effetti dei colliri anti-
               glaucomatosi e dei conservanti. Le cure consigliate.

Lo scopo della riunione è offrire una informazione ed un dialogo fra sanitari e pazienti sulle attuali cure mediche del Glaucoma, compresi gli effetti collaterali sistemici e locali, ed i rimedi a questi. Saranno presi in considerazione durante il corso i casi clinici complicati da effetti collaterali sistemici e locali, dando particolare risalto ai provvedimenti per evitare la prescrizione di farmaci inadatti o controindicati.

17.20      Visione e discussione sessione POSTER. Gruppi di sanitari, Medici, Ortottisti ed Infermieri porteranno le loro esperienze cliniche e ne discuteranno
in sala.